Cosa ci raccontano le unghie?

1

Il nostro corpo lancia continuamente dei segnali al nostro cervello per comunicare una sua condizione, sia essa positiva che negativa. Se per esempio, abbiamo freddo il nostro corpo inizia a tremare dai brividi, se abbiamo troppo caldo inizia ad espellere acqua sotto forma di sudore  e così via. Ma non tutti conosco i segnali che le unghie lanciano a noi stessi. Perché si, anche le unghie ci parlano.

Piuttosto che parlare, sarebbe più opportuno dire che ci inviano dei segnali. Segnali che indicano la nostra condizione psichica e fisica.

Partiamo dal principio. Di cosa sono fatte le unghie? Le unghie sono composte quasi esclusivamente da cheratina e, in percentuali minori, anche da grassi, aminoacidi, acqua, vitamine e minerali. Da questa analisi risulta facile capire che una carenza o, al contrario una eccessiva percentuale,  di una di queste sostanze determina il cambiamento del colore e della forma dell’unghia. In altre parole il cambiamento dello stato di un’unghia può essere causato da una carenza nutrizionale, più o meno grave, o da una patologia in corso.  Per questo motivo è sempre bene osservare le proprie unghie, come ogni altra parte del nostro corpo,  con attenzione.

Data la loro importanza le unghie sono state al centro di molti studi, sia della medicina classica che della naturopatia. Tra i più grani cultori dello studio dei segnali che il corpo manda a noi stessi ricordiamo  Henri Mangin che possiamo definire il più grande studioso delle mani e delle unghie, P. Carton e L. Levi e più recentemente J. Spiere e C. Blin. Un grande studioso italiano fu Luigi Costacurta, il quale dedica un capitolo dell’ “Iridologia” agli stati di alterazione evidenziati della pelle, delle mani e delle unghie.

images

Passando ad un’analisi pratica delle nostre unghie, gli stati di alterazione sono tanti. In questo articolo cercheremo di identificarne i più comuni.

Macchie bianche sulle unghie: conosciuta nell’ambiente medico come Leuconichia, è un problema piuttosto comune Macchie bianche sulle unghie si stima infatti che tutti i soggetti che superano la maggiore età abbiano sofferto, almeno una volta, di un disturbo a livello ungueale. La causa può derivare da bolle d’aria causate da piccoli traumi. In alternativa, possono rivelare una carenza di zinco nell’organismo che può essere sopperita con una giusta alimentazione.

Unghie ispessite: le unghie che diventano mano a mano più spesse potrebbero rivelare l’esistenza di problemi circolatori, dovuti a carenze nel sistema cardio-vascolare.

Unghie rigate: le unghie rigate o striate possono avere diverse cause. Possono essere rigate verticalmente o orizzontalmente e in base a questo già si può capire se si tratti di un invecchiamento o di un trauma. In ogni caso in dermatologia le unghie fragili e rigate indicano la possibilità che ci si trovi di fronte ad una malattia che può essere determinata dai funghi o dalla psoriasi ungueale. Nel primo caso appaiono anche gialle. La cura può essere decisa in base al motivo che sta dietro al problema. Se il problema è da riferire ad una carenza nutrizionale, si deve rimediare attraverso una dieta più equilibrata e più variegata. A volte il medico potrebbe indicare l’assunzione di qualche integratore. Nel caso della psoriasi sarà il dermatologo ad indicare quali sono le terapie più adeguate, magari ricorrendo a degli smalti specifici.

Unghie bianche: le unghie molto chiare, possono essere sintomo di anemia, di disfunzioni ai reni oppure di problemi al fegato.

Unghie gialle: le unghie che presentano un colore giallo o marrone indicano la presenza sull’unghia stessa di un fungo patogeno e che quindi si soffre di una micosi che ha portato ad una infezione. L’unghia si presenta porosa e il problema si può verificare nella totalità dell’unghia o solo in una parte circoscritta.

Per aiutare ad un rapido riscontro del problema nelle nostre unghie si può far riferimento a questo utile schema che divide il problema per colore e forma.

unghie13

Diagnosi attraverso le unghie (approssimativa)

Ricordiamo che è buona prassi difendere sempre le unghie da qualsiasi urto, quindi indossate sempre i guanti quando vi accingete a fare un lavoro manuale. Se riscontrate un cambiamento nel colore  o nella forma non ricorrete al fai da te con rimedi trovati sul web ma rivolgetevi al vostro medico di famiglia o ad un dermatologo.

Commenti Facebook
Condividi.

1 commento

  1. Le modifiche della dieta che vengono consigliate per rafforzare le unghie non hanno alcuna utilita. A meno che siate malnutrite, cioe non assumiate la giusta quantita di sostanze nutritive adeguate con l’alimentazione, assumere integratori multivitaminici ogni giorno non serve a nulla per rafforzare le unghie. Anche assumere integratori di gelatina o mettere a bagno le unghie nella gelatina e inutile.

Lascia una risposta

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE